DRESTART 2020-DASUDall’8 al 10 ottobre, tre giorni di eventi con incontri, dibattiti, musica, cinema, fotografia e il Premio Restart alle migliori opere e realtà antimafia in Italia

Tanti nomi e tanti ospiti per parlare di diritti, mafie, sociale, cultura e educazione a partire dalle nuove geografie generate dal CoVid-19

Incontri, dibattiti, concerti e ancora arte, fotografia e fumetto in mostra con gli eventi extra del Festival

Tra le special guest, Fiorella Mannoia e Fabio e Damiano D’Innocenzo. Gran chiusura in musica con Maldestro e A67 +  ZULU (99 Posse) in concerto

L’ingresso al festival è gratuito con tessera daSud
Obbligatoria la prenotazione
 a info@apaccademia.it per ogni singolo appuntamento

Roma, 23 settembre 2020 –La giusta distanza”. Tornano a Roma, sotto il segno del momento di eccezionale emergenza che stiamo vivendo, le contaminazioni artistiche e sociali di Restart: il nostro tradizionale festival delle creatività antimafia e dei diritti che quest’anno giunge alla sesta edizione col rinnovato impegno a offrire un punto di vista nuovo e inedito sull’Italia di oggi.

In programma dall’8 al 10 ottobre negli spazi della nostra ÀP – l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti con sede all’interno dell’IIS Enzo Ferrari di Via Contardo Ferrini, 83 -, incontri, dibattiti, eventi, musica, cinema, fotografia e il tradizionale Premio Restart alle migliori opere e realtà antimafia in Italia.

Una tre giorni, in presenza e nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale, per parlare delle nuove geografie – educative, sociali, culturali, economiche, politiche, criminali e mafiose – generate dal CoVid-19 e per meglio cogliere – con analisi, esperienze e proposte – le sfide e le opportunità offerte dalla portata straordinaria di questa emergenza che, già domani, potrebbe rimettere in discussione di nuovo tutto.

Tanti i nomi di rilievo che comporranno il programma dell’edizione 2020 del festival. Tra questi Luigi Manconi, Fabrizio Barca, Carola Carazzone, Marco Rossi-Doria, Giulio Cederna, Giovanna Boda, Ida CreaEleonora Camilli, ma anche Amin Nour, Francesca Mosiello, Selene Regio, Giulia Minoli, Stefania ManciniSalvatore Monni Marco Carta chiamati a discutere a diverso titolo di democrazia e diritti, di disuguaglianze e conflitti, di sociale e povertà educativa, di diritti in marcia, di violenza di genere e di territori capitali.

Anche quest’anno, riserveremo un’attenzione particolare al tema mafie, più attive che mai anche in tempo di pandemia. Ne parleremo con il sociologo Rocco Sciarrone, i magistrati Franca Imbergamo e Francesco Cascini e i giornalisti Enrico Bellavia, Giuseppe Di Piazza e Ernesto Menicucci nel corso di un ampio ragionamento che prenderà le mosse dalla nostra inchiesta partecipata #MaiDireMafia su Roma. Omaggeremo, poi, la figura e il ricordo di Peppino Impastato con la presentazione del fumetto “Western a Mafiopoli” di Luca Scornaienchi e Luca Ralli (ed. Round Robin Editrice) a cui prenderanno parte gli autori e il giornalista Valerio Renzi.

Special guest del festival saranno Fiorella Mannoia, i fratelli registi Fabio e Damiano D’Innocenzo, i Lunatici di Radio2 Rai Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio e i gran finali in musica con il cantautore Maldestro che chiuderà la seconda giornata del festival e con la combo A67 + Zulu (99 Posse) al termine della terza giornata.

Occasione importante per tornare a fare comunità attorno ad ÀP – lo spazio rigenerativo che dal 2016 animiamo insieme a tante e tanti nel cuore di uno dei territori più fragili della Capitale (il VII Municipio) e che adesso è finalmente pronto a ripartire dopo il lungo ed eccezionale periodo di chiusura – il festival quest’anno coinciderà con i 15 anni della nostra associazione daSud: un compleanno molto importante che non mancheremo di festeggiare durante la tre giorni e, in particolare, nel corso della cerimonia per il Premio Restart 2020.

Riceveranno l’annuale riconoscimento alle migliori opere e realtà antimafia in Italia il cantante Daniele Sanzone, la politica e scrittrice Elettra Deiana, il direttore del Museo delle Periferie Giorgio De Finis e all’Associazione Vintola 18 (Bolzano). Novità di quest’anno, il Premio Speciale Gleam che verrà assegnato ai creatori del blog per bambini e ragazzi con bisogni speciali “Bradipi in Antartide“.

Altrettanto importanti, inoltre, gli eventi extra del festival (8-9-10 ottobre, dalle ore 17): Photo Box, il selfie-corner d’autore sul tema de “La giusta distanza” a cura di Marco Caputi (ÀP Foto),  Pensieri liberi, la mostra a cura della giovanissima e promettente Hagar Keshk e l’esposizione di fumetto con le tavole originali tratte dalla graphic novel “Peppino Impastato. Western a Mafiopoli” (ed. Round Robin Editrice).

Ancora fuori programma, due appuntamenti per i più giovani con il cantautore Maldestro, che venerdì 9 ottobre sarà protagonista di ÀP Tracce per raccontarsi agli studenti dell’IIS Enzo Ferrari e successivamente terrà una masterclass per gli appassionati di musica nell’ambito delle nostre P.A.M. – Popular Academy Masterclass, il percorso altamente formativo avviato in collaborazione con Alta Mane Italia.

L’intera manifestazione è organizzata in collaborazione con ÀP, IIS Enzo Ferrari, Centro Sperimentale di Cinematografia e con il sostegno di Regione Lazio, CSV Lazio, FNC, Fondazione Paolo Bulgari, Con i bambini, Fondazione Haiku Lugano e SIAE – Società Italiana Autori ed Editori.

L’ingresso al festival è gratuito con tessera daSud. Obbligatoria la prenotazione a info@apaccademia.it per ogni singolo appuntamento.