ÀP Stagione Teatrale 2017-2018

Il 5 ottobre è stata presentata, presso l’Aula Magna dell’Istituto Ferrari di Roma e davanti alla Ministra della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli, la prima STAGIONE TEATRALE dell’Accademia popolare dei diritti e dell’antimafia (ÀP).

Sul palco di ÀP saliranno compagnie teatrali nazionali e attori professionisti portando in scena spettacoli teatrali che trattano temi sociali come l’amore, il lavoro, l’immigrazione, la violenza di genere anche attraverso adattamenti di classici di Pirandello e Collodi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La stagione è cominciata proprio il 5 ottobre, con il primo spettacolo Il trasloco, interpretato dall’attrice Dalila Cozzolino (Premio Hystrio alla vocazione 2017) della Compagnia Ragli. Il 6 ottobre è andato in scena lo spettacolo Blu, dell’autrice toscana Laura Forti, diretto da Giampiero Judica e interpretato da Linda Caridi. Il 9 novembre sarà la volta della pluripremiata compagnia FORTEBRACCIO TEATRO che porterà la versione Radio Edit de I giganti della montagna di Luigi Pirandello, interpretato da Roberto Latini. Il 14 dicembre sarà la volta della compagnia milanese Compagnia CARNEVALE, che porterà in scena lo spettacolo Arlecchino trasformato dall’amore, diretto dal regista Antonio Carnevale e interpretato da un cast di 6 attori di Commedia dell’Arte.  L’11 gennaio sarà la volta della compagnia Leviedelfool che porterà in scena Requiem for Pinocchio, lo spettacolo diretto da Simone Perinelli vincitore del Premio Anteprima e Premio Bianco e Nero della Civica Accademia Nico Pepe di Udine.

L’8 febbraio andrà in scena 00:55:20 della compagnia romana Malalingua/Effetto Joule diretto da Emiliano Valente e Valeriano Solfiti. Chiuderà la rassegna, il 15 marzo, l’autore/attore Andrea Di Palma con il suo personalissimo Madeinterraneo, un racconto nostalgico sul fenomeno della migrazione.

 

La direzione artistica è di Rosario Mastrota, della Compagnia Ragli.

 

 

 

top
Sito realizzato da Filippo Riniolo Tutti i contenuti sono distribuiti con licenza Creative Commons
X